Moina Mathers, la grande sacerdotessa e madre della Golden Dawn

Moina non ebbe mai figli, ma con suo marito, portò avanti la progenie spirituale nella forma della Golden Dawn, RR et AC e AO, che tuttora influenzano fortemente l’occultismo. Fu grazie alla sua amicizia con Annie che furono in grado di finanziare il Primo Ordine, fu grazie alle sue capacità artistiche che furono in grado di permettersi l’arte visiva, e fu attraverso la sua volontà di permettere a se stessa di diventare una nave per gli spiriti che erano in grado di ottenere informazioni altrimenti irraggiungibili per loro in quel momento.
Ha vissuto una vita di devozione per suo marito e di devozione rituale al suo percorso spirituale. Il suo matrimonio fu un costante esperimento di guida divina, consacrazione e conversazione con esseri spirituali.

Saturnali e divinazione

Dal 17 al 23 dicembre, nell’antica roma, si celebravano i Saturnali, feste in onore del Dio Saturno, divinità italica antichissima, di carattere agricolo, legata all’Età dell’Oro. Si pensava che dal 17 al 23 dicembre il di Saturno tornasse tra gli uomini, la sua statua veniva sbendata ed esposta nel tempio, tutte le attività solite erano […]

Nostradamus, il veggente più famoso del mondo – Seconda parte

Dalla scienza al misticismo Il 1531 è per Nostradamus un anno molto importante che segnerà l’aprirsi di una nuova fase della sua vita; ad Agen, dove era ormai un medico conosciuto, incontrerà Henriette d’Encausse e la sposerà quasi subito. Quello tra Michel e Henriette sarà ben più di un matrimonio d’amore, la loro era un’affinità […]

Nostradamus, il più famoso veggente del mondo – Prima parte

“Era leggermente più basso della media, di corporatura robusta, energica e vigorosa. Aveva la fronte ampia e spaziosa, il naso dritto e regolare e gli occhi grigi dallo sguardo gentile. Le guance erano color rosso acceso e la barba era lunga e folta. L’espressione era al tempo stesso severa e sorridente; sua aria austera era […]

La nascita leggendaria della Caffeomanzia

Le leggende sulla Caffeomanzia sono moltissime, io ho deciso di raccontarvi una delle più belle: conserva tutto il fascino delle favole arabe con spiriti di donne bellissime che appaiono nel deserto e palazzi sontuosi e viaggi solitari tra le dune assolate. Non solo, nella storia sopravvivono gli echi delle religioni pre-islamiche le cui usanze sopravvivono tra le tribù nomadi. La leggenda, infine, stabilisce il rito corretto della Caffeomanzia presso i popoli del deserto, primo fra tutti che questa sia una mantica sacra, donata da… dagli “spiriti benevoli” e riservata esclusivamente alle donne.

La Papessa Giovanna: le prove storiche

Avere delle amiche è una cosa meravigliosa specialmente quando hanno i tuoi stessi interessi e ti pensano al momento giusto. L’altro giorno Valeria Menozzi è incappata in un articolo sulla Papessa Giovanna ed è stata così carina da girarmelo. L’articolo è stato pubblicato dal sito Ancient Origins (credo sia irlandese) io ho pensato di tradurlo […]