I Tarocchi di Bimbasperduta

Chun La Difficoltà iniziale
Maggio 23, 2024

Chun La Difficoltà iniziale

Chun La Difficoltà iniziale, è il terzo esagramma dell’IChing, formato da Chen, il tuono e Kun, l’Abissale o l’Acqua, rappresenta il temporale, ossia un momento di grande difficoltà e caos iniziale nel quale sono però presenti i semi dell’ordine e della prosperità. Chun, la Difficoltà iniziale Dei due trigrammi che compongono il segno di Chun,  […]
irenebimbasperduta

irenebimbasperduta

Sendinblue Newsletter

Upcoming Events

No Events Found

0 commenti

Invia un commento

Chun La Difficoltà inizialeChun La Difficoltà iniziale, è il terzo esagramma dell’IChing, formato da Chen, il tuono e Kun, l’Abissale o l’Acqua, rappresenta il temporale, ossia un momento di grande difficoltà e caos iniziale nel quale sono però presenti i semi dell’ordine e della prosperità.

Chun, la Difficoltà iniziale

Dei due trigrammi che compongono il segno di Chun,  quello inferiore è Chen,  l’Eccitante, rappresentato dal tuono, impossesso di un movimento ascendente. Quello superiore è K’an,  l’Abissale; il suo simbolo è l’acqua, la pioggia e segue un movimento discendente. Il Tuono e la Pioggia sono uniti in questo segno che mostra disordine totale; dopo la tempesta comunque torna la calma.

Tutto è in fermento, il pericolo si avvicina, ma ci sono ancora molte possibilità di uscirne vincitori. È il momento per riflettere e non precipitarsi nel prendere decisioni.

Significato

In questo caso si uniscono per la prima volta Cielo e Terra dando origine a tutti gli esseri viventi, dato che le basi del segno sono generare e nascere.

Il primo incontro è ostacolato dai movimenti che danno origine al tuono e alla pioggia provocando un caos in cui si piantano i semi dell’ordine. Allo stesso modo in cui il caos cede il passo all’ ordine nella vita quotidiana, così dopo la tempesta arriverà la quiete.

In procinto di iniziare una qualunque attività, l’uomo saggio non deve precipitarsi, rischiando di fallire, ma aspettare fino a quando troverà dei collaboratori che lo aiutino a organizzare e configurare il caos.

Il Saggio è la guida sempre presente che incoraggia i suoi collaboratori all’azione.

La sentenza

La difficoltà iniziale opera sublime riuscita. La perseveranza è propizia. Non bisogna intraprendere nulla. Propizio nominare degli aiutanti.

Immagine

Nuvole e tuono: L’immagine della difficoltà iniziale. Così l’uomo superiore dipana e mette in ordine le cose.

Interpretazione generale

L’oracolo avvisa che chi ottiene il segno Chun, la Difficoltà iniziale,  si trova di fronte a difficoltà che saranno da ostacolo per l’inizio di qualsiasi impresa. Si dovrà quindi affrontarle con calma dato che, se è vero che a volte le difficoltà si risolvono da sole, altre volte è necessario trovare dei soci o Young che ci aiutino. Questa è la via per ottenere il successo e raggiungere i propri obiettivi.

Linee mutanti

Le linee continue che dopo il lancio di diano 9 (La somma di tre monete yang, ognuna di valore 3) o 6 (La somma di 3 monete yin, dal valore 2) sono mutanti. Non mutano invece quelle che danno 7 (La somma di 2 monete yin, dal valore 2, e una yang valore 3) o 8 (la somma di  una  moneta yin,  valore 2, e due yang,  valore 3). Qui di seguito l’interpretazione delle linee mutanti da parte dell’oracolo, che varia a seconda della posizione che occupano nell’ Esagramma.

Nove all’inizio:

Esitazione  e ostacoli. È consigliabile rimanere perseveranti. Propizio cercare degli aiutanti.

In questo caso il 9 significa che al principio è sempre possibile trovare degli ostacoli. Non bisogna avere fretta, al contrario occorre agire con cautela senza perdere di vista l’obiettivo prefissato. Scegliere dei collaboratori è la cosa migliore, l’uomo saggio troverà i suoi aiutanti solo quando si presenterà davanti a loro con umiltà senza vantarsi delle proprie conoscenze.

In questo modo potrà avere fiducia totale in essi e riuscire a conseguire i propri scopi.

Sei al secondo posto significa:

Le difficoltà si accumulano. Il cavallo e il carro si separano. Egli non è un brigante, chiede di contrarre matrimonio a tempo debito. La donna è pura, non si fidanza se non 10 anni più tardi.

Quando le difficoltà sembrano averci sopraffatto avviene un cambio inatteso, come se qualcuno fosse caduto dal cielo. Al principio lo si guarda con sospetto vedendolo come una persona che porta con sé brutte intenzioni mentre viene solo ad offrire degli accordi e aiuti, ma non li accettiamo perché la paura porta a comportarsi con diffidenza.

È meglio aspettare che passi un po’ di tempo, dato che non è il momento di accettare compromessi da uno sconosciuto. Solo dopo averlo conosciuto meglio si creerà un’intesa con questa persona e si accetterà volentieri il suo aiuto.

Sei  alla terza linea:

Chi da la caccia al cervo senza il guardaboschi, riuscirà Solo a perdersi nella foresta. L’uomo superiore comprende i segni del tempo e preferisce desistere. Perseverare porta a umiliazione.

Quando un uomo affronta le difficoltà senza riflettere, precipitosamente e senza aiuti, arriverà solo all’insuccesso e all’umiliazione. Il saggio sa che non è il momento di andare incontro al proprio volere. Preferisce rinunciare ai propri desideri perché forzare le situazioni porta solo alla rovina e al disprezzo. Questo è il momento delle rinunce.

Sei al quarto posto:

Cavallo e carro si separano. Cercare l’unione. Andare portafortuna. Tutto accadrà piacevolmente.

L’uomo saggio si trova nella necessità di agire immediatamente, ma non possiede i mezzi per portare a termine la sua impresa. Inaspettatamente riceve l’aiuto di qualcuno: è il momento di accettarlo. Non deve lasciarsi trasportare dalla vanità; accettare non significa umiliarsi.

Se nei momenti più difficili si sanno riconoscere i propri limiti, allora sarà semplice trovare la persona ideale che ci aiuterà a raggiungere i nostri scopi.

Nove alla quinta linea significa:

Difficoltà nel lodare. Un po’ di perseveranza porta fortuna. Molta perseveranza porta sciagura.

In questa situazione il saggio non sa come farsi capire e ciò può creare dei malintesi. A volte chi vuole aiutare nasconde delle cattive intenzioni, sciupa e rovina ciò che fa.

Cercare di compiere grandi prodezze senza poter confidare in qualcuno può solo portare all’insuccesso. Bisogna agire da soli, con diffidenza e misurando ogni passo; in questo modo si eviteranno gli errori e si supereranno gli ostacoli. Questo è il momento della riconciliazione.

Sei al sesto posto:

Cavallo e carrozza si separano. Si versano lacrime di sangue.

Nei duri momenti di difficoltà iniziale, ci sono persone che ingigantiscono gli ostacoli, che si lanciano vincere da essi e abbattere dalla disperazione senza sforzarsi un minimo. Questa è la forma peggiore di porsi di fronte alle difficoltà. non bisogna assolutamente restare in questo stato per molto tempo. è meglio cercare di cambiare al più presto la situazione.

0 commenti

Invia un commento

Sendinblue Newsletter

Upcoming Events

No Events Found