Moina Mathers, la grande sacerdotessa e madre della Golden Dawn

Moina non ebbe mai figli, ma con suo marito, portò avanti la progenie spirituale nella forma della Golden Dawn, RR et AC e AO, che tuttora influenzano fortemente l’occultismo. Fu grazie alla sua amicizia con Annie che furono in grado di finanziare il Primo Ordine, fu grazie alle sue capacità artistiche che furono in grado di permettersi l’arte visiva, e fu attraverso la sua volontà di permettere a se stessa di diventare una nave per gli spiriti che erano in grado di ottenere informazioni altrimenti irraggiungibili per loro in quel momento.
Ha vissuto una vita di devozione per suo marito e di devozione rituale al suo percorso spirituale. Il suo matrimonio fu un costante esperimento di guida divina, consacrazione e conversazione con esseri spirituali.