Fuochi nella notte

fuochi nella notte seminario

Fuochi nella notte è il seminario dedicato alla Divinazione per la celebrazione di Samahin e fa dunque parte dei seminari Wheel of Year, 10 seminari dedicati alla celebrazione degli otto Sabba.

Fuochi nella notteFuochi nella notte – Tarocchi e riti divinatori tradizionali nella notte di Samahin

Un tempo, quando Halloween si chiamava Samahin i druidi leggevano i segni degli Dei alla luce dei fuochi accesi in onore degli Spiriti. Samahin è tra i Sabbat più importanti per quel che riguarda i presagi e la divinazione; nelle due ore di seminario apprenderemo le principali tecniche divinatorie antiche più uno speciale rituale divinatorio di mia creazione.
Come sempre il seminario è corredato da un fascicolo in pdf contenente tutto quanto spiegato a lezione che sarà spedito all’indirizzo e-mail degli iscritti.
Ciascun partecipante avrà bisogno di un mazzo di Tarocchi e di un quaderno per gli appunti.

Samahin

Samhain o, più precisamente Samonion, è sicuramente il sabbat più importante del Calendario celtico antico e del calendario neopagano attuale.
Prima di tutto Samahin è lo spartiacque tra un anno agricolo e l’altro; il «ciclo della Terra» si chiude con la fine del raccolto e, contemporaneamente, ricomincia con l’aratura e la semina.
Era il «Capodanno celtico», rivestiva un’importanza tale che la sua celebrazione continuò fino al Medioevo, sebbene già nel III secolo dopo Cristo, si sia cercato di «cristianizzarlo» con l’istituzione della festa di Ognissanti, il 1º Novembre.

La celebrazione

Samhain richiede una celebrazione molto particolare, differente da quella di tutti gli altri sabbat a cominciare dall’abbigliamento. Già presso i popoli antichi era usanza travestirsi sia da spiriti o in modo stravagante al fine di sovvertire le normali regole della vita sociale.

Ad esempio i druidi, usavano abbigliarsi per Samhain da donne, mentre le sacerdotesse si abbigliavano da uomini. Allo stesso modo le persone comuni indossavano abiti da vecchi se erano giovani; da folli se ritenuti saggi e così via; ogni regola sociale era stravolta sia con il costume sia con il comportamento. Il costume non era scelto a caso o banalmente ispirato al mondo delle tenebre e della paura ma aveva un suo significato preciso. Rappresentava le paure, le speranze, le delusioni e i voti di ciascuno dei partecipanti, le sue preghiere e e le sue promesse.

La Divinazione a Capodanno

Divinazione Samahin Fuochi nella notteQuesto ribaltamento, tipico di tutti i capodanni, aveva la funzione di rappresentare e allo stesso tempo richiamare il Caos Primordiale dal quale ha avuto origine l’ordine cosmico e sociale.

Tutti gli antichi popoli, in pratica, pensavano che a Capodanno si ritornasse per brevissimo tempo al Caos primordiale; per questo gli spiriti tornavano nel mondo dei vivi; perciò i mondi dei vivi, dei morti e degli Dei, solitamente separati nei tre giorni di Samahin si mescolavano.

Per questo motivo, il Capodanno era ritenuto il momento migliore per la divinazione; si pensava che essendo i confini molto più labili  fosse più facile ricevere i messaggi dai mondi spirituali.

Inoltre, si credeva che nel momento di caos fosse già in formazione il nuovo ordine cosmico, quindi i Druidi interrogavano gli oracoli a nome della comunità per conoscere i disegni divini per l’anno a venire.

Da Samahin a Halloween

Sebbene le III secolo la Chiesa avesse sovrascritto la celebrazione di Samahin con quella di Ognissanti (Halloween = All Hallows’ Eve), fino al XIX secolo questa festa conserverà un carattere molto rurale e anche tutti i suoi riferimenti spirituali; sarà proprio in epoca Vittoriana che Halloween perderà parte della sua somiglianza con Samahin e diventerà la festa carnevalesca e commerciale che tutti conosciamo.

Divinazione per Samahin

Da epoca idealista e romantica qual era, lo stile vittoriano vestì Halloween di un carattere romantico e soprattutto divinatorio: era la notte della Divinazione per eccellenza; i riti divinatori più antichi e disparati, provenienti da antiche tradizioni contadine, erano inseriti nelle feste a tema per creare suspence.

Fuochi nella notte, il seminario

rituale samahin fuochi nella notteIl seminario Fuochi nella notte si ispira proprio alla storia di Samahin e di Halloween e nasce dalla mia esperienza personale nel creare una celebrazione che fosse più adatta alla mia spiritualità.

Un po’ di teoria

La prima parte del seminario sarà come sempre dedicata a un po’ di teoria: la storia di Samahin; il suo significato presso i Celti; la sua trasformazione in Halloween; il significato di questa festa ai giorni nostri e nel contesto neopagano e, soprattutto, i vari riti divinatori tipici della celbrazione.

Il rito vero e proprio

La seconda parte, invece, è dedicata alla sperimentazione di un rito di celebrazione della festa creato da me e nel quale il culmine è raggiunto proprio con la stesa divinatoria per Samahin e che si concluderà con le offerte agli antenati e, per chi lo desidera con i cestini dei morti il 2 novembre.

Quando partecipare al seminario Fuochi nella Notte

La maggior parte delle persone tende a preoccuparsi della celebrazione di Samahin come di tutti gli altri Sabba pochi giorni prima della festa, così, in genere viene scelta come periodo per partecipare al seminario il periodo tra settembre e ottobre. Questo non è sbagliato, anzi, questo seminario può essere un bel regalo per Samahin da fare o da regalarsi, celebrare non vuol dire per forza fare riti spettacolari, può essere anche prendersi del tempo per approfondire il significato di una festa e magari celebrarla con tanto di rito un’altra volta.

Tuttavia, consiglio a coloro che desiderano partecipare al seminario per imparare a celebrare Samahin di fissare la lezione con grande anticipo così da avere il giusto tempo per prepararsi, specialmente mentalmente. Insomma, potete frequentare il seminario in qualsiasi momento dell’anno, apprendere i passaggi per la celebrazione che officerete da soli o in compagnia il 31 ottobre.

Fuochi nella notte, giorni e orari

I giorni e gli orari del seminario saranno concordati con gli interessati.

Luogo

Le lezioni si terranno principalmente nella sede di Cronache Esoteriche, in Via Giosuè Carducci, 42/A, a Briosco (BM)* oppure in videoconferenza Skype o Messenger, secondo le esigenze.

Info e prenotazioni

Se sei giunt* fin qui vuol dire che il seminario ti ha interessato, per richiedere informazioni sui costi o vuoi prendere un appuntamento compila il form qui sotto, ti risponderò nel minor tempo possibile.

Nec spe, nec metu
Irene Bimbasperduta

Lascia un commento