C’Est la vie, ma davvero?

– Irene, ma davvero vuoi parlare sul sito di questo libro?
– Perché?
– Perché con la divinazione non c’entra niente! E poi tu leggi quella roba?
– Io leggo tutto e poi il sito è mio, ci pubblico quello che mi pare.
– Il sito non è tuo, cioè è tuo ma è al servizio dei lettori e loro si aspettano che parli solo di argomenti inerenti, e poi che figura ci fai? Se presenti quel libro penseranno che sei frivola e superficiale, che leggi cose poco evolute
– Non sono mica un Pokemon o un Sayan, non mi devo evolvere! Devo essere coerente, solo questo.
– Appunto, il tema del romanzo non è coerente con il tema del sito.
– Ma è coerente con il mio cuore e con il tema del mio lavoro, è inerente con il mio nindo!
– Non sei un Sayan ma parli come Naruto…
– Perché sono una samurai! Comunque, ho conosciuto Angy quest’estate, mi ha chiesto una consulenza per un romanzo che sta scrivendo e abbiamo fatto amicizia, io credo nella cooperazione, l’amicizia e soprattutto credo nella necessità di abbattere i pregiudizi, perciò segnalare e leggere il suo romanzo è perfettamente in linea con il mio nindo e lo pubblicherò, sono certa che i lettori apprezzeranno e se vuoi saperlo comprerò anche il libro e pubblicherò una recensione.
– Ma questo libro che crescita può mai portare?
– L’esperienza è tutto e tutto è esperienza, dovresti saperlo.
– Eccola che ricomincia…
– guarda che io ci credo, anzi, ho fatto esperienza di queste parole e poi neanche sai di che parla il libro!
– Sì che lo so.
– Davvero?
– Davvero.
– Hai letto la sinossi?
– Non ancora
– Allora prima di criticare leggila, eccola qui:

C’EST LA VIE
Angy S.

Genere: Romanzo Rosa Autoconclusivo
Pubblicato da Collana Floreale (Pubme)
Data di pubblicazione: 6 ottobre 2020
Disponibile su Amazon e Kindle Unlimited, formati ebook e cartaceo
Prezzo lancio: € 0,99
Prezzo definitivo: €2,99

Sinossi

Andrea però, per me, è qualcosa di proibito, qualcosa di inaccessibile e intoccabile. Non mi sono permesse nemmeno delle fantasie su di lui. Lui è tutto ciò che attualmente desidero ma che non dovrei mai e per nulla al mondo volere.

Durante un volo, Martina, universitaria milanese, incontra Andrea, un fotografo bresciano specializzato in nudo artistico. Entrambi sono diretti a Parigi ed entrambi si stanno lasciando alle spalle, per qualche giorno, delle persone che in un modo o nell’altro hanno fatto loro del male. Quando la modella che Andrea doveva immortalare non si presenta, il fotografo decide di contattare Martina di cui è rimasto piacevolmente colpito. Dopo un tour per la città fatto insieme, la ragazza cede alla richiesta di lui e si presta a scattare delle foto completamente nuda. Tra i due la complicità e l’attrazione sono elevatissime e per il fotografo sarà dura mantenere la professionalità che lo ha sempre contraddistinto. Al termine della vacanza, ognuno riprenderà la propria vita ma i ricordi sono difficili da cancellare e ben presto sconvolgeranno le loro realtà, riportandoli di nuovo a frequentarsi. Ma se il passato facesse di tutto per non essere cancellato? Spesso perfino l’amore non può colmare il vuoto che lascerebbero alcuni rimorsi. Torna per Collana Floreale (Pubme) la penna sensuale di Angy S, autrice del Bestseller The Gentleman, con un nuovo romanzo passionale e romantico.

– Continuo a pensare che questo libro con il tuo sito non c’entri niente!
– Solo perché non sei stato attento. La sinossi ci lascia intravedere una storia i cui protagonisti sono costretti a fare i conti con il proprio passato e con il proprio destino, come può, un libro che parla del destino non avere nulla a che fare con questo sito?
– Ma che c’entra? Non parla di Destino in quel senso, non c’entra con la divinazione!
– Tutto ha a che fare con la divinazione, sempre e te lo dimostro subito. Cito testualmente la sinossi:

“Al termine della vacanza, ognuno riprenderà la propria vita ma i ricordi sono difficili da cancellare e ben presto sconvolgeranno le loro realtà, riportandoli di nuovo a frequentarsi. Ma se il passato facesse di tutto per non essere cancellato? Spesso perfino l’amore non può colmare il vuoto che lascerebbero alcuni rimorsi.”

Potrei anche sbagliarmi ma questo è un ottimo spunto di riflessione, partendo dal punto di vista dei protagonisti della storia possiamo passare ad analizzare il nostro rapporto con il passato e con i nostri rimorsi.

– Quindi dici che questo romanzo potrebbe essere un’occasione per rivedere il nostro passato e fare finalmente pace con le questioni irrisolte?
– Anche, oppure per scoprire che siamo belli e pacificati, dovrebbe essere una bella sensazione. Qualcuno poi, potrebbe semplicemente divertirsi a leggerlo, non è che bisogna sempre e solo impegnarsi nella crescita personale, te l’ho detto, non siamo Pokemon, siamo nati per essere felici e C’est la via potrebbe rendere felice qualcuno, per me questo è un motivo più che sufficiente a segnalarlo.
– Hai ragione, mi hai convinto, comprerò il libro, quando hai detto che esce?
– Il 6 ottobre, su Amazon. A proposito, ricordati…
-cosa?
– Nec spe, nec metu.
– Sempre.

2 risposte a “C’Est la vie, ma davvero?”

  1. angy setsugekka dice: Rispondi

    Grazie di cuore per questo articolo ❤️

    1. è stato un piacere scriverlo 😘

Lascia un commento